La Top 5 di Jukka Reverberi (Giardini di Mirò)

Pinterest

5 domande, proposte ad artisti o addetti ai lavori. 5 suggerimenti che ci portano a scoprire le location preferite da giornalisti o artisti del panorama internazionale. UNA TOP FIVE per passare il tempo a suon di musica

———————————————————————————————————————

Ha girato praticamente tutta Europa con i suoi  Giardini di Mirò (di cui è chitarra e voce), ma con o senza strumenti alla mano, Jukka Reverberi ama viaggiare e ha cercato di sintetizzare per noi alcune tappe imperdibili. Con il cuore nella sua Cavriago, Jukka ci porta a scoprire Londra e Berlino, due città che sente sicuramente vicine nella dimensione musicale: ricerca sonora e musica elettronica.

Il musicista reggiano porta aventi anche altri due progetti musicali: Spartiti (spettacolo di droni, musica e letture) con  l’amico Max Collini degli Offlaga Disco Pax e il secondo con il dj Rocca, dal nome Crimea X (elettronica e post rock)

Jukka Reverberi

Jukka Reverberi

Come sempre il nostro consiglio rimane questo invece: prendete nota! Buona lettura

 

Il miglior festival a livello internazionale e il miglior live club?

Un festival che ho molto amato era l’ATP (ALL TOMORROW’S PARTIES). Nelle sue prime edizioni si teneva in villaggi vacanze sulla costa inglese (ad esempio Camber Sands nel Sussex). Nel prezzo del biglietto era compresa l’ospitalità negli chalet interni al villaggio vacanze, oltre all’ottima musica: anche la surreale location faceva la sua parte.

Berghain, foto IlMitte.com

Berghain, foto IlMitte.com

Uno dei locali più imperdibili invece, se siete a Berlino e amate la musica techno è il l Berghain, entrato nella top10 dei migliori club al mondo. Si tratta di una ex centrale elettrica che si trova tra i quartieri di  Kreuzberg e Friedrichshain e non è scontato poter entrare (persino il New York Times ha parlato del suo severo ‘buttafuori’)…

————————————

Berghain: Am Wriezener Bahnhof, 10243 Berlino

Un negozio di dischi imperdibile?

Honest Jones, foto di Musicpostcards

Honest Jones, foto di Musicpostcards

Honest  Jons, Portobello Road, Londra.  Specializzato in suoni neri e dal mondo, reggae, dub, jazz ed elettronica. prezzi ottimi. Tra i soci del negozio che è pure etichetta troviamo Damon Albarn dei Blur.

———————————–

Honest Jon’s
278 Portobello Road , Londra

+44(0)208 969 9822 mail@honestjons.com

Music & food: dove ci inviteresti? (per assaporare questo connubio)

Street Fodd Londra, foto MP

Street Fodd Londra, foto MP

Se siete a Londra, prima di andare a vedere un concerto al Birthday di Londra, consiglio di fermarsi per uno spuntino in un ristorante turco, uno qualsiasi  nei pressi di Stoke Newington Road è d’obbligo.

Oppure optate per un ristorantino indiano o banchetto di street food nel Curry Mile a Shoreditch, li dal super negozio di dischi rough trade east.

——————————————–

Stoke Newington è un quartiere del borgo londinese di Hackney mentre di Shoreditch (quartiere vicino) abbiamo già avuto modo di parlarvene. Si trovano entrambi nella parte Est di Londra

Musical tour: luoghi e tappe consigliati?

Iggy Pop e David Bowie a Berlino negli anni 70

Iggy Pop e David Bowie a Berlino negli anni 70

Sicuramente Berlino: dai luoghi cari alla lunga sosta berlinese di Bowie e Iggy Pop, alle istituzioni della techno come il Tresor, il Berghain (già citato) o Hard-wax, storico negozio di vinili difficile da trovare ma tempio degli appasionati da tutto il mondo.

———————————-

INDIRIZZI A BERLINO

Tresor Club: Köpenicker Straße 70 (Mitte) 

Conosciuto da molti amanti del genere ha aperto dal 1991 ed è uno dei primi locali berlinesi di musica techno. Una caratteristica: è immenso!

Berghain: Rüdersdorfer Straße 70 (Mitte).

Storica discoteca techno che si trova al confine tra i quartieri Kreuzberg e Friedrichshain. È considerato uno dei club underground più importanti al mondo e un tempo era una fabbrica elettrica

Hard Wax: Paul-Lincke-Ufer 44

Dj, produttori e collezionisti sono assidui frequentatori dell’HW

La colonna sonora ideale per il tuo viaggio?

Brian Eno  Apollo: atmospheres and soundtracks, il viaggio è sempre cosmico!

————-

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Gloria Annovi

Author: Gloria Annovi

Giornalista pubblicista. Adora cucinare ascoltando John Coltrane, colleziona cappelli e ha un debole per la decade ’60-’70, a cui si ispira nell’abbigliamento. Già speaker radiofonica, si dedica alla musica e alla scrittura da diversi anni. La sua valigia? Grande e 'tappezzata' da adesivi rock

Share This Post On
468 ad

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Email
Print