La TOP 5 dei The Quincey

5 domande, proposte ad artisti o addetti ai lavori. 5 suggerimenti che ci portano a scoprire le location preferite da giornalisti o artisti del panorama internazionale. UNA TOP FIVE per passare il tempo a suon di musica

———————————————————————————————————————

Se amate il sound dei gloriosi e psichedelici anni Sessanta vi consigliamo un ascolto a “Look Up To The Sky” primo album dei milanesi The Quincey. Le sonorità delle loro originali composizioni ci hanno portato alla mente la musica dei californiani AllahLas , soprattutto per la scelta della strumentazione, in particolare, il timbro di un organo simil Farfisa molto accattivante

The Quincey studiatissimi anche nel look

The Quincey studiatissimi anche nel look

Nel 2014 la band è uscita con un EP (5 tracce) prodotto da Dumbo Gets Mad e un anno dopo ha dato alla luce il singolo Make it right, il cui video è stato creato dall’artista di Los Angeles Vynil Williams. E se  dovessimo associare un’ area geografica alla loro musica sceglieremmo proprio una soleggiata spiaggia dal fascino intramontabile, quella di Venice Beach (LA), dove nel 1965 si sono formati i leggendari The Doors (altra band di riferimento dei Quincey, almeno a nostro parere)

A seguire, i consigli di viaggio della formazione milanese, che pare abbia avuto modo di viaggiare molto tra Europa e Stati Uniti. Noi ci permettiamo di aggiungere una tappa finale: il Grande Cretto, spettacolare opera realizzata da Alberto Burri nella città siciliana di Gibellina. La location è stata scelta dalla stessa band per girare il suggestivo video del singolo “Look Up To The Sky”

Buona lettura e buon ascolto. Rock’n’Roads!

Il miglior festival a livello internazionale e il miglior live club?

Sono sincero, non lo so, ma Way Out West a Goteborg non è male.

Migliore Live Club per me è Baby’s All right (scritto così) a New York

————————————-

Il Way Out West è un festival di musica (rock, hip hop, elettronica) che si svolge nella città di Göteborg (Svezia) ogni agosto. Tra gli ospiti delle passate edizioni anche Beck, Todd Terje, Flying Lotus, Pet Shop Boys…Prezzo € 200 per tre giorni

———————————–

Baby’s All righ

146 Broadway, Brooklyn NY

Tel +1 718 599 5800

Un negozio di dischi imperdibile?

Kims Video NY photo credit by http://www.nycgo.com/

Kims Video NY photo credit by http://www.nycgo.com/

Madonna, ce ne sono tanti. Il miglior negozio video però era Kim’s Video and Music a New York, che è chiuso da 5-6 anni, e tutta la collezione hanno mandato in Sicilia per digitizzarlo – true story.

Music & food: dove ci inviteresti? (per assaporare questo connubio)

Ph credit by tripadvisor.com

Ph credit by tripadvisor.com

Al food preferisco i drink… e quindi ti inviterei al Surfer’s Den ogni due settimane; un bar con dancefloor a Milano dove facciamo un set di musica Afro Funk, Psych, Disco, Cumbia, Funana, Calypso. Roba da pazzi! E i cocktails sono magici.

—————————–

Surfer’s Den

Piazza Caduti del Lavoro, Milano

Tel 338 5916764

 Musical tour: luoghi e tappe consigliati?

La Polonia è il paese migliore penso, magari non rispetto a puntualità o soldi, ma il pubblico è davvero fantastico.

 

La colonna sonora ideale per il tuo viaggio?

Keith Mead, Chris Cohen, Som Imaginario, Litto Nebbia, Congregacion.

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Author: Gloria Annovi

Giornalista pubblicista. Adoro cucinare ascoltando John Coltrane, colleziono cappelli e ho un debole per la decade degli anni Sessanta e Settanta, a cui mi ispiro nell’abbigliamento. Già speaker radiofonica, mi dedico alla musica e alla scrittura da diversi anni. La mia valigia? Grande e 'tappezzata' da adesivi rock

Share This Post On

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.