Sisten Irish Pub, il locale preferito dai Modena City Ramblers

Pinterest

L’Emilia è una terra che trasuda di storia legata alla musica e in questa rubrica vorremmo portare alla luce luoghi e persone che hanno creato l’identità musicale di questa nostra provincia. Lo faremo tracciando insoliti itinerari e oggi aprendo le porte del Sisten Irish Pub di Novellara (Via A. Costa,11), locale che unisce la cultura gastronomica reggiana a quella irlandese e che è legato alla storia della band di combat folk, Modena City Ramblers.

E’ infatti qui dentro che a fine degli anni Novanta era solita ritrovarsi la formazione, magari dopo un live o le session di prova; ed è sempre qui, che nel 1998 hanno registrato “Raccolti”, primo album live per la formazione reggiana. Si tratta di un’ emozionante registrazione che omaggia la terra d’Irlanda e le sue tipiche session in acustico, spesso improvvisata negli autentici pub irlandesi o tra le vie di caratteristiche città portuali, come Galway.

Il locale di Novellara

Il locale di Novellara

Ma come si presenta questo pub? L’interno del Sisten è tutto in legno e le pareti, così come il soffitto, sono piene zeppe di quadri e chincaglierie: bambole, elfi, fiori, soprammobili vintage….

In sala invece, a rendere l’atmosfera ancora più calda e raccolta c’è una luce bassa, che ricorda quella delle candele accese a festa.

Foto di Gloria

Foto di Gloria

Negli anni Novanta gli spazi a disposizione dei clienti erano il doppio, considerando che c’era anche una  sala al piano di sopra, ma i Modena City Ramblers, che nel 2019 hanno riproposto “Riaccolti” con la nuova formazione in un live registrato tra le mura dello Studio Esagono, nel 1998 scelsero la sala al piano terra per incidere il loro live. Seduti in modo circolare, come mostra la foto di copertina dell’album, riproposero al pubblico in sala ben 18 brani, tra cui 3 inediti e grandi successi, come “Ninnananna” e l’evergreen “In un giorno di pioggia”.

la copertina dell'album

la copertina dell’album

Alla voce c’era Cisco e con lui Massimo Ghiacci (basso), Alberto Cottica (fisarmonica), Franco D’Aniello (flauto), Massimo Giuntini (banjo), Francesco Moneti (violino), Giovanni Rubbiani (chitarra), Roberto Zeno (percussioni) e Arcangelo Caba Cavazzuti, a unire suoni e voci. Nel corso degli anni l’Irish Pub ha riproposto numerosi live set in occasione dell’annuale festa di San Patrizio o del Festival Celtico, ma questo è stato sicuramente il concerto più importante e riuscito da oltre 20anni.

la tipica pinta

la tipica pinta

Anche noi di musicpostcards siamo tra i clienti del Sisten Irish Pub. Ci piace la sua atmosfera particolare e ci piace immercerci nel clima irlandese ogni tanto, specialmente quando la nebbia della bassa reggiana è fitta e le strade della città sono quasi deserte. Questo pub è infatti un’ottima alternativa per passare una domenica d’inverno tra amici, a gustare Irish Stewm e Calcannon (una sorta di tortino di patate ripeno). Il tutto accompagnato da una gigantesca pinta di Guinnes! Come vuole la tradizione gastronomica irlandese.

Patata con asparagi e gorgonzola

Calcannon con asparagi e gorgonzola

Il pub è ancora oggi frequentato da musicisti e amanti del cibo e della birra irlandese e anche Cisco, l’ex cantante dei MCR è di casa, poiché sono anni che si è trasferito in quel di Novellara, cittadina che ha dato i natali a diversi celebri artisti.

—————————————–

Sisten Irish Pub
Via Andrea Costa 11, Novellara
0522/652307

Orario

Lun – Gio: 7.00 – 14.00

Ven – Sab: 19.00 – 2.30

Dom: 17.00 – 2.00

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Author: Gloria Annovi

Giornalista pubblicista. Adora cucinare ascoltando John Coltrane, colleziona cappelli e ha un debole per la decade ’60-’70, a cui si ispira nell’abbigliamento. Già speaker radiofonica, si dedica alla musica e alla scrittura da diversi anni. La sua valigia? Grande e 'tappezzata' da adesivi rock

Share This Post On
468 ad

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Email
Print