ALLENAMENTO PER FANS DI NOEL GALLAGHER CON GUIDO BELLI

Mi alleno da diversi anni in palestra e con Guido riesco sempre a parlare anche di musica tra un esercizio e l’altro. A lui il compito di correggere le mie posture e aumentare il carico dei pesi. Oggi ho chiesto a questo professionista di darmi qualche dritta per i miei esercizi da casa, anche se allenarmi in sala pesi, di mattina presto, bhè… è tutta un’altra cosa! Come faccio sempre ho cercato di abbinare agli esercizi proposti una colonna sonora e qualche consiglio di viaggio, sempre su suggerimento e gusto del nostro ospite.
Un grazie enorme a Guido, perchè i suoi consigli sono sempre preziosi.
———————————————————
guido belli
Guido Belli, classe 1981, dottorato di ricerca in scienze motorie e sportive, master in Valutazione Posturale ed Analisi del Movimento, massofisioterapista, preparatore atletico professionista FIGC.
Autore di pubblicazioni su riviste nazionali ed internazionali e relatore a vari congressi sul tema delle Scienze Motorie e Sportive.
DOVE LAVORA? Lavora come Chinesiologo e Terapista presso il centro medico Fisiokinè e la palestra Energy Fitness (Scandiano, RE). Dal 2010 è Docente a Contratto presso il Corso di Laurea in triennale e magistrale in Scienze Motorie dell’Università di Bologna.
SCARPE: Mizuno Wave Nexus, 361° Sensation
OROLOGIO: Garmin VivoActive 3
MUSICA PPREFERITA: ROCK E BRIT POP

PERCHE’ OLTRE ALL’ATTIVITA’ CARDIO E’ IMPORTANTE FARE ESERCIZI MIRATI A CORPO LIBERO?

guido belli

Guido ci mostra un esercizio

L’attività cardio è fondamentale per il benessere cardio-vascolare e l’allenamento della resistenza generale e specifica. Tuttavia, è altrettanto importante lavorare sul tono/trofismo della muscolatura globale del corpo a sostegno di tale capacità, permettendo un incremento della forza di arti e busto in grado di ottimizzare la performance e prevenire infortuni articolari.

QUANTE VOLTE E’ BENE ALLENARSI IN MEDIA ALLA SETTIMANA?

pesi

La classica sala pesi

Le linee guida per il mantenimento di un adeguato livello di fitness cardio-respiratoria consigliano di allenarsi 2/3 volte a settimana, integrando il lavoro di resistenza con almeno 2 sedute di esercizi per migliorare il livello di forza globale.

 

QUALI ESERCIZI SI POSSONO FARE DA CASA CON POCHI ATTREZZI A DISPOSIZIONE?

esercizi

Esercizio con elastico

 

Vi propongo 3 esercizi da fare con cinghie o fasce elasticheLe cinghie elastiche per il fitness possono essere portate ovunque e sono perfette per l’allenamento a casa, oltre ad essere anche economiche e a tenere poco spazio (per voi che vivete in appartamento). Queste sono dotate di maniglie che le rendono ancora più pratiche. Con l’elastico si possoo fare esercizi per tonificare braccia, esercizi mirati per i pettorali o per la schiena.

AFFONDI O DIVER CON ELASTICO

WOODCHOP

Grazie al movimento svolto, questo esercizio permetterà di andare a tonificare e allenare in particolar modo la zona dei fianchi ma, in generale, anche un po’ tutto il corpo dalla parte superiore delle braccia e del petto fino a quella più inferiore dei glutei.

 

MOUNTAIN CLIMBER+TWIST

Il mountain climber è un esercizio che prevede fondamentalmente 3 fasi di movimento che possono essere ulteriormente scomponibili per una maggiore comprensione del gesto.

Le 3 fasi principali del mountain climber sono :

  1. Posizione di partenza (Start): Plank a braccia tese con corpo completamente parallelo rispetto alla linea disegnata dal terreno;
  2. Fase dinamica (climber o scalatore): Flessione delle ginocchia al petto in modalità alternata;
  3. Posizione finale (Finish): Plank a braccia tese e conseguente ritorno in stazione eretta.

 

LA COLONNA SONORA PER QUESTO ALLENAMNETO?

SO CHE AMI CAMMINARE TRA IL VERDE DEI BOSCHI. CONSIGLI PER NOI?

Abetina reale

Abetina Reale

Decisamente si! Per essere patriottici segnalo due luoghi reggiani: l’Abetina Reale ed i Boschi in prossimità del Monte Ventasso (love).
L’Abetina Reale, che occupa il lato destro dell’Alta Valle delle Dolo, fino al crinale appenninico al confine con la Garfagnana, è una delle foreste di conifere che, nell’Appennino Settentrionale, sopravvivono come popolazioni autoctone relitte delle epoche a clima più freddo.

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Author: Gloria Annovi

Giornalista pubblicista. Adoro cucinare ascoltando John Coltrane, colleziono cappelli e ho un debole per la decade degli anni Sessanta e Settanta, a cui mi ispiro nell’abbigliamento. Già speaker radiofonica, mi dedico alla musica e alla scrittura da diversi anni. La mia valigia? Grande e 'tappezzata' da adesivi rock

Share This Post On