Fotografia Europea, scatti d’autore a ritmo di musica

Pinterest

Reggio Emilia, la nostra città natale, a maggio esplode in tutto il suo splendore grazie agli eventi organizzati durante la manifestazione annuale di Fotografia Europea. Per ben tre giorni si può assistere a concerti gratuiti, incontri, dj set e si può godere dell’apertura straordinaria di ateliers, spazi privati e negozi che collaborano con le mostre del circuito OFF (fotografi amatoriali).

Street Musei a FE, foto di Gloria Annovi

Street Musei a FE, foto di Gloria Annovi

I negozi inoltre restano aperti sino a tardi e non mancano mai neppure presentazioni di libri, workshop per grandi e piccini e visite guidate ai monumenti cittadini, anch’essi coinvolti in questa bellissima manifestazione. Le location in cui poter assistere a live o performance sono solitamente queste: Piazza Casotti, Piazza S.Prospero, Spazio Gerra, La Polveriera (appena fuori dal centro), Chiostri di San Pietro e ancora, Via Roma.

Ecco allora qualche consiglio pratico per voi turisti, scritto da chi, come noi, vive quotidinamente in questa vivace città emiliana.

INFORMAZIONI PRATICHE

Eccomi a FE

Eccomi a FE

Vi informiamo che i biglietti e gli accrediti stampa si possono fare ai Chiostri di San Pietro (Via emilia San Pietro, 44), dove avviene anche l’inaugurazione. Le giornate inaugurali sono sempre tre, a inizio o metà maggio e durante questi tre giorni è un boom di eventi collaterali. Persino le case dei reggiani si aprono al pubblico, ospitando party e mostre del circuito OFF (amatori) . Per capire dove si svolgono le mostre cercate dei adesivi a forma di quadrato rosa, sono i segnali che in queste location si espongono fotografie. Il biglietto unico per accedere a tutte le mostre costa € 12, con riduzione scende a € 9 e che le mostre seguono il seguente orario: venerdì 15 maggio dalle ore 19 alle 24 (ingresso libero); sabato 16 e domenica 17 dalle ore 10 alle 24.

Se vi fermate una notte in città, tra i B&B che si trovano in centro storico ( dove si svolge la maggior parte delle mostre) segnaliamo il carinissimo Sottotetto (Via Roma, 30) , che si trova in una zona strategica: vicino al Teatro Valli e ai Chiostri di San Pietro. Attenti al Parcheggio della Ex Caserma Zucchi: comodo ma carissimo. Meglio i controviali che costeggiano l’Esagono (come viene soprannominato il centro), parcheggio ex CAAM, Via Cecati, Foro Boario (servito da bus navetta) o Via Roma. La stazione dista dal centro poche fermate di bus ma si arriva comodamente anche a piedi. Ottimo anche il suo parcheggio. Esistono anche servizi di noleggio biciclette, come Bicittà (sconsigliamo ai turisti) o il servizio di deposito e noleggio che vede tre punti: Via Cecati, Foro Boario (più lontano dal centro ma comodo per le auto), Stazione dei Treni e in centro, in Via S.Pietro Martire  (1 € all’ora)

siti utili

 

SPUNTINI NOTTURNI E NON

Una delle tante mostre del circuito OFF con brunch Foto di Gloria Annovi

Una delle tante mostre del circuito OFF con brunch Foto di Gloria Annovi

Ecco qualche dritta per una pausa pranzo o cena!  Dove un tempo sorgeva la vecchia fabbrica di Max Mara, altro orgoglio reggiano, oggi si trova il ristorante a 4 stelle Caffè Arte e Mestieri (Via emilia S.Pietro, 14) rinomato per la sua cucina e atmosfera elegante (medio caro). E’ qui che ha scelto di fare il suo ricevimento Luciano Ligabue. Entrando a lato del negozio Max Mara vi accoglierà un giardino interno dove potrete cenare a lume di candela dove, a volte, si svolgono concerti in acustico. PIù informale, per la sera, il circolo DINAMO (Via Monte S.Miche, 4), di cui è socio anche Daniele Carretti degli Offlaga Disco Pax. Ideale per i vegetariani, prezzo medio. Tutto l’anno offre musica dal vivo di qualità e dj set. Dall’altra parte della strada il suo negozio di dischi, Tosi Dischi 2.0.

E ancora, anche in Via Roma, presso la Biosteria Ghirba (Via Roma, 50)-che offre cibo a KmZero- c’è modo di abbinare musica e cibo (econmico). Sotto all’arco di un’antica porta romana si può infatti cenare sotto le stelle a ritmo di rock o musica folk. Musica anche al Chiostro della Ghiara, Via Guasco n.6 così come nel baretto del Circolo Catomes Tot di Via Panciroli (qui la musica è in giardino). Ma se volete approfottare dello street foot, in via Dei Due Gobbi il Forno Antica Bontà offre sempre uno stand con le prelibatezze reggiane sino atarda serata. Intorno a voi negozi di vintage, artigianato, antiquariato ateliers e a pochi passi Piazza Casotti, dove organizzano speso eventi live. Imperdibile ancheun aperitivo o un te delle 5 presso il nuovo ed elegante SAMBIRANO, ubicato nella Galleria del Monte, Via Scaruffi, 3 (dietro ad H&M). Rilassante chiacchierare con buon jazz di sottofondo e un ottimo drink tra le mani (8 euro spesa media cad). La pasticceria è di altissimo livello!

SHOPPING

Marco tra i dischi di Planet Music

Marco tra i dischi di Planet Music

Se non potete fare a meno dello shopping, tra una mostra e l’altra, il centro Reggio Emilia offre diversi negozietti specializzati in dischi usati, nuovi e vinili: Tosi Dischi 2.0 (Via Emilia S.Pietro 57) che espone anche opere di artisti emergenti. Ottima selezione di musica rock. Meggie’s Farm (Via Emilia S.Pietro, 54) il paradiso dell’usato. E poi su Via Porta Brennone per chi ama il pop troviamo Domeniconi e, infine, Discoland (Via Migliorati, 4b) indicato agli amanti di jazz e classica. Se vi piacciono i pianoforti, sempre in centro, c’è la Casa della Musicale Del Rio (Piazza Costa, 5a)

CHIOSTRI DI SAN PIETRO (Via Emilia S.Pietro)

Chiostri, foto di Gloria Annovi

Chiostri, foto di Gloria Annovi

Ex monastero benedettino da pochi anni restaurato è un buon punto di partenza per iniziare il tour, visto che dispone anche della biglietteria centrale. Nel suo cortile interno ci organizzano anche spettacoli di musica, danza e manifestazioni. Giovanni Lindo Ferretti (CCCP-CSI) ha debuttao qui con il suo spettacolo equestre “Saga”. Sono sempre bellissime le mostre organizzate in questo ampio, quanto antico, spazio. Parliamo di fotografi del calibro di Luigi Ghirri, Sarah Moon, Olivo Barbieri… Questo chiostro è stato scelto dalla band Julie’s Haircut come set per il servizio fotografico del loro “Invocation and ritual dance of my demon twin”.

SPAZIO GERRA (Piazza XXV Aprile)

Foto Credit Spazio Gerra.it

Foto Credit Spazio Gerra.it

Situata nel cuore della città questa costruzione di architettura moderna (ex albergo) dedicata ogni anno una mostra al connubbio fotografia-musica. Nel 2015 tocca agli scatti sul jazz di Riccardo Schwamenthal coprire le sue pareti ma in passato sono stati esposti anche gli scatti di Mick Rock o Philip Townsend. Consultate il calendario dell’area espositiva, perchè tutto l’anno vi organizzano mostre, concerti nel giardino interno e, al terzo piano, c’è la sede di una radio web. Anche noi abbiamo avuto la fortuna di esporre il nostro progetto in occasione di un evento dedicato alle nuove realtà digitali.

PIAZZE E TEATRI

La mia città vista dall'alto Foto di Gloria Annovi

La mia città vista dall’alto Foto di Gloria Annovi


Quali sono le piazze più importanti della città? Piazza Martiri del 7 Luglio (sede Teatro Valli), Piazza San Prospero (ottimi barettini), Piazza Fiume (bellissima con ristoranti), Piazza Casotti e Piazza Prampolini (sede Municipio) salotti a cielo aperto che in occasione di FE si animano grazie a street music e spettacoli multimediali. Ovviamente le piazze più note sono anche la sede dei più importanti munumenti cittadini, come l’antico Teatro Valli che vanta ottime rassegne di musica classica, danza o lirica e che ogni domenica apre il suo ridotto ad un evento letterario “Finalmente Domenica”. Da segnalare invece agli amanti di musica sperimentale il  centrale Teatro Cavallerizza, che ospita spesso incontri, dibattiti e che è location principale dell’apprezzato APERTO FESTIVAL.

MUSEI CIVICI (Piazza Martiri del 7 Luglio)

Julie's Haircut - Anteprima Live Ashram Equinox @ Musei Civici

Julie’s Haircut – Anteprima Live Ashram Equinox @ Musei Civici

A pochi passi dal Valli trovate i Musei Civici, sempre aperti per FE, ingresso gratuito. Divertente assistere ad un concerto nel cortile interno del palazzo da poco restaurato su progetto di Italo Rota, dopo aver fatto una visita ai centenari animali imbalsamati della collezione Spallanzani oe alla preziosa Venere di Chiozza :) Anche qui organizzano mostre e, tutto l’anno, i Musei restano aperti  una volta al mese, sino a notte, per la rassegna Moon che offre musica, performance e intrattenimento per grandi e piccini.

 VIA DEI DUE GOBBI, 3

Ateliers aperti in Via dei Due Gobbi. foto di Gloria Annovi

Ateliers aperti in Via dei Due Gobbi. foto di Gloria Annovi

Questa caratteristica Via si trova all’angolo tra Piazza Casotti e Via dei Due Gobbi ed è noto per i suoi negozi vintage e i suoi ateliers, che in occasione di Fotografia Europea vengono aperti al pubblico. Ogni anno ho sempre trovato anche gli scatti di Roberto Cifarelli , foografo specializzato in fotografie di scena ed esperto di Jazz. Collabora da anni con le principali etichette e riviste specializzate (Jazzit, Abeat…) e nel 2013 è stato nominato agli Award (USA) come miglior fotografo della Jazz Journalist Association. Sempre parlando del connubbio musica-fotografia,  ancora in Via dei due Gobbi ha lo studio Fabrizio Fontanelli, fratello di Enrico  Fontanelli, membro degli Offlaga Disco Pax  venuto a mancare nel 2014. Nel 2015 è stata allestita una mostra dal titolo “Faded”,  con foto inedite di Enrico,

L’ERBORISTERIA DI ANNARELLA (EX CCP E CSI)

Annarella-Benemerita-Soubrette-CCCP-Fedeli-alla-Linea-7

Annarella Giudici benemerita Soubrette CCCP Fedeli alla Linea

Il profumo di oli e incenso sono il richiamo dell’Erboristeria Cosmonatura di Via Roma n. 27, uno dei nostri negozi preferiti, poichè di propietà di Antonella Giudici, in arte ‘Annarella‘, già soubrette dei punkettoni CCCP. Nel 2013 allo Spazio Gerra si è tenuta una mostra dal titolo  “Annarella benemerita soubrette. CCCP fedeli alla linea” a cura di Daniela Ferretti. Dall’altra parte della strada, sempre parlando di musica, un tempo sorgeva anche un piccolo negozio di prodotti etnici, aperto dalla moglie di Augusto Daolio, Rosy. Purtroppo per i fans dei Nomadi vi informo che lo shop ha cambiato gestione diversi anni fa!
 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Gloria Annovi

Author: Gloria Annovi

Giornalista pubblicista. Adora cucinare ascoltando John Coltrane, colleziona cappelli e ha un debole per la decade ’60-’70, a cui si ispira nell’abbigliamento. Già speaker radiofonica, si dedica alla musica e alla scrittura da diversi anni. La sua valigia? Grande e 'tappezzata' da adesivi rock

Share This Post On
468 ad

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Email
Print