In gita alla Country Music Hall Of Fame

Pinterest

Fatico a pensare ad una giornata di turismo a Nashville, senza una perenne e costante musica country in sottofondo. La verità è che a Nashville i suoni del rock e del bluegrass si mescolano piacevolmente un pò in ogni angolo della città: strade, pub, musei, bus di linea e hall degli hotel. Una zona che vi consiglio di visitare se amate il country è la Music Row, un quartiere che si trova nella zona ovest di Downtown Nashville, a qualche centinaio di metri da Broadway St. E’ qui che sorgono le più note case discografiche, numerose stazioni radio, il famoso Country Music Wax Museum, il nuovissimo Nashville Music Center e l’altrettanto celebre Country Music Hall of Fame, luogo iconico in cui vi porterò proprio oggi.

Country Music Hall Of Fame, Nashville

Country Music Hall Of Fame, Nashville

La sua originalissima architettura lo ha reso un monumento fotografatissimo: si tratta di un palazzo dalla forma di una chiave di Sol, con finestre che ricordano i tasti di un pianoforte e una torretta che riporta all’immagine di quella della Capitol di Los Angeles (per la forma circolare che ricorda i vinili).

Eccomi davani al Museo

Eccomi davani al Museo

Inaugurata nel 2001, la sede ubicata al 222 di 5th Ave è costata ben 37 milioni di dollari e ha sostituito quella vecchia, risalente alla fine degli anni Sessanta. Nel corso del tempo i cimeli e le icone country sono infatti aumentate e serviva qualcosa di più accattivante per il turismo musicale, che qui arriva in cerca di una vera e propria full-immersion di country.

Foto di Gloria Annovi

Foto di Gloria Annovi

Dentro a questo museo non troverete soltanto un muro di dischi d’orati e placche dedicate alle leggende musicali di questo genere (come Jimmie Rogers, Fred Rose e Hank Williams primi insigniti dalla Country Music Association), bensì più di 2milioni di oggetti in esposizione, compresi 3mila costumi di scena, auto d’epoca e materiale video inedito, con interviste e documentari.

foto di Gloria

La giacca di Porter Wagoner, foto di Gloria

Particolare chitarra Porter Wagoner , foto di Gloria

Particolare chitarra Porter Wagoner, foto di Gloria

La musica di Patsy Cline, Elvis, Dolly Parton o Taylor Swift sono parte di questo viaggio interattivo e quello che posso dirvi è che ho pianto vedendo l’abito di scena di Gram Parsons. Un completo leggendario, giacca e pantalone bianco, cucito nella sartoria di Hollywood da Nudie Cohn.

L'abito di Gram, foto di Gloria

L’abito di Gram, foto di Gloria

Avete presente quello che appare anche sull’album “The Flying Burrito Brothers”? Proprio quello… Mi ha impressionato quanto fosse magro Gram, le sue spalle sembravano così strette guardando l’abito custodito nel museo. Uno dei pezzi più famosi è però senza ombra di dubbio la Cadillac impreziosita d’oro di Elvis Presley e la a Pontiac personalizzata di Webb Pierce, dotata di maniglie a forma di pistola e di un trionfo di decorazioni eccentriche.

La Cadillac di Elvis, foto di Gloria

La Cadillac di Elvis, foto di Gloria

Il museo è studiato su due piani: al piano terra la cassa, una hall con fontana e targhe di famose stelle country e poi il vero spazio espositivo, collocato al piano di sopra che si apre con una galleria tappezzata di poster e poi una nuova ala, ribattezzata “Taylor Swift Education Center” in onore della stessa artista, partita dal country che ha donato ben quattro milioni di dollari al museo per creare una realtà rivolta ai bambini disagiati. Ma il museo propone anche mostre dedicate ad artisti o periodi storici.

Sala del museo

Sala del museo

foto di Gloria

foto di Gloria

Quello nella Country Hall è un viaggio che parte dalle radici del country e arriva alle nuove realtà, senza dimenticare le contaminazioni musicali e gli omaggi ai grandi quali Johnny Cash o Neil Young (giacca e chitarre di entrambi esposte).

Foto di Gloria

Abito di scena dei Maddox Brothers and Rose, Foto di Gloria

La visita si fa eccitante quando si giunge all’immensa parete di dischi d’oro chiamata “Wall of Gold Records” , che conduce ad una sala dove sono state allestite delle emulazioni di spazi: vecchie sale d’incisione o uffici discografici.

Wall of Gold Records

Wall of Gold Records

Poichè siamo in una città dive la musica è prima di tutto business, l’ultima sala espositiva conduce poi a shop in cui è facile spendere qualche dollaro di troppo. Serve almeno un’ora per visitare il museo e io vi consiglio di acquistare il biglietto platinum che vi permetterà di visitare anche il vicino RCA Studio B.

Country Music Hall of Fame

Country Music Hall of Fame

I bus partono da Country Music Hall Of Fame e spesso c’è qualcuno che suona e intrattine i turisti fuori dallo stabile. Infine vi svelo un segreto, oltre ad oraganizzare eventi in questo spazio espositivo qualcuno lo affitta per eventi speciali come matrimoni :)

Concerto con banda fuori dal museo , foto di Gloria

Concerto con banda fuori dal museo , foto di Gloria

 

Se non ne avete abbastanza di country per un solo pomeriggio ecco che davanti a voi si staglia un piccolo spazio verde, dove sorge un ancora spoglia ma simpatica Walk of Fame dedicata alle stelle del Country (in stile Hollywood).

Targhette all'entrata del museo

Targhette all’entrata del museo

Prendete fiato, la notte deve anora arrivare!

 

—————————————

Country Music Hall of Fame and Museum
222 Fifth Avenue South Nashville 

Telefono 615.416.2001

Visita adulti senza guida e supplementi 18 dollari
Con audioguida per adulti 26 e biglietto Platinum con aggiunta di visita all’RCA Studio B 39 dollari
Compra i Tickets 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Gloria Annovi

Author: Gloria Annovi

Giornalista pubblicista. Adora cucinare ascoltando John Coltrane, colleziona cappelli e ha un debole per la decade ’60-’70, a cui si ispira nell’abbigliamento. Già speaker radiofonica, si dedica alla musica e alla scrittura da diversi anni. La sua valigia? Grande e 'tappezzata' da adesivi rock

Share This Post On
468 ad

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Email
Print