In viaggio sulla Ventura Highway… Ma esiste davvero?

Dopo la Route66 la strada americana più nota al mondo è forse la “Ventura Highway” , celebrata in un famosissimo brano degli inglesi America. La cosa buffa è che questa strada non esiste. Fu Dewey Bunnell, autore del brano, a inventarsi il nome riferendosi alla reale e altrettanto celeberrima Pacific Coast Highway, autostrada statale che percorre in direzione Nord-Sud buona parte della costa pacifica dello Stato della California. Il brano racconta di un viaggio fatto da un giovanissimo Bunnell con la sua famiglia e più o meno la storia è questa: la macchina si ferma a causa di una ruota bucata, il cielo sopra di loro è frastagliato da nuvole bianche (“alligator lizards in the air”) e i cartelli stradali segnalano che la cittadina di Ventura è vicinissima.

“Ventura Highway” è un omaggio alla strada che per definizione è sinonimo di viaggio on the road, la Highway 1,  esaltata da musicisti e scrittori della Beat Generation. Figlio di genitori per metà inglesi e per metà americani, cresciuto nella fredda Inghilterra, Bunnell ci trascina nel suo sogno americano, fatto di reali flash-back e ricostruzioni immaginarie di questi paesaggi.

Ecco la Highway1, la strada che abbiamo percorso sulla costa

Ecco la Highway1, la strada che abbiamo percorso sulla costa, foto di Gloria

La Highway 1 (o Pacific Coast Highway) è sempre trafficatissima nel week-end e venne costruita per mettere in collegamento la cittadina di Ventura e quella di Santa Barbara. Ovviamente anche noi l’abbiamo percorsa, in viaggio da San Francisco verso Los Angeles e abbiamo pernottato per una notte proprio a Ventura, per sentirci un po’ parte di questa canzone degli America.

Musica live al Majestic Theatre di Ventura

Musica live al Majestic Theatre di Ventura

Ricordo Ventura come una deliziosa cittadina di mare, piena di boutique di abbigliamento vintage, locali di musica live e ristorantini. Si visita in un solo giorno e noi l’abbiamo scelta per riposarci in spiaggia dopo ore e ore passate a guidare lungo la costa. Visitate Malibù, Santa Barbara o Santa Monica certo Ventura vi sembrerà ancora più piccola e anonima di quello che è realmente. Ma credo che valga comunque la pena vederla, almeno se siete dei fans del trio inglese degli America. Se vi ho incuriosito continuate a leggere, perchè ho inserito nel blog i miei personalissimi appunti di viaggio.

CENNI STORICI

Il pontile, foto di Gloria

Situata sulla costa del Pacifico, a 30 miglia da Santa Barbara e a 60 miglia da Los Angeles, Ventura è una cittadina tranquilla e nemmeno troppo turistica, che venne fondata da un padre missionario spagnolo nel 1782 sotto il nome di San Buenaventura, come la famosa Missione che trovate ancora oggi a Downtown. Credo che l’influenza della cultura spagnola e messicana sia ancora oggi percepibile nella sua arte, nel cibo e nella lingua parlata da buona parte dei suoi abitanti, lo spagnolo appunto.

ALLOGGI

Country Inn&Suits di Ventura

Country Inn&Suits di Ventura

Molti hotel si trovano sul mare e anche il nostro era in questo quartiere di Ventura, appena più caro ma comodo per chi arriva in auto perchè adiacente all’uscita della Highway1. Dormire in questa città è comunque nettamente più economico rispetto a Los Angeles o San Francisco e si può scegliere tra Motel, Hotel o aree per sosta camper. Noi abbiamo alloggiato al Country Inn&Suits che è vicino sia al mare che all’uscita dell’autostrada. Avevamo una camera spaziosissima con letto King, wi-fi, tv schermo piatto, coffee corner e al mattino ci hanno servito la colazione a buffet in un grande salone che guardava l’Oceano. L’albergo ha anche una piccola piscina esterna e un comodissimo parcheggio. Consigliato anche per la vicinanza a Downtown che è a pochi minuti d’auto!

TURISMO

L'Oceano... foto di Gloria

L’Oceano… foto di Gloria

Se siete di passaggio un solo giorno eviterei di esagerare con il turismo sfrenato. Limitatevi a visitare le zone di Downtown (centro storico), la zona della spiaggia e del Pier (per gli alloggi) e  Midtown/Collage Area (per i ristoranti più costosi e le attività culturali). E’ bene però dirvi che Ventura è famosa anche per essere vicina a The Los Padres National Forest  (giusto se amate le passeggiate naturalistiche) e al Parco Nazionale delle Channel Islands, 8 isolette al largo della costa. Se volete salpare dirigetevi al Ventura Harbor

EVENTI E CIBO SULLE SPIEGGE

tacos sulla spiaggia

tacos sulla spiaggia

Sdraiatevi in riva all’Oceano, passeggiate sul lunghissimo Pier e poi gustatevi un sandwich di gamberi in riva al molo! Le spiagge di Ventura sono larghe e lunghe (tipico californiano) e molte sono attrezzate per ospitare i campeggiatori. Tra le più famose segnalo Emma Wood State (ad est della città e poco fuori la Highway1 con accesso su Main St), San Buenaventura state Beach (molto amata dai surfisti), Marina Beach Park (perfetta per pic-nic e barbecue con i più piccoli) o Ventura Pier Beach (la mia preferita e la più nota). Il ponte in legno su cui vi consiglio di incamminarvi si trova proprio in quest’ultima ed è stato costruito nel 1872. Ho letto che è il più lungo di tutta la California e a differenza del Pier di Santa Monica non ospita giostre ma un grazioso ristorantino, il”Beach House” (con vetrate che danno sull’Oceano), che serve cibo di pesce. Attaccato a questo trovate anche il “BeachHouse Tacos” che sforna ottime tacos messicane a tutte le ore. Entrambi sono self-service e si ordina prendendo un numero alla cassa. Forse saprete che le spiagge e il Pier (molo) in California sono spesso usati  per organizzare party/ feste e proprio qui a Ventura dal 1875 si festeggia l’annuale Ventura Country Fair, una festa che prende vita su Seaside Park (Harbor Blvd). Ma ci sono altre occasioni per ascoltare musica e mangiare sul mare, come l’Aloha Beach Festival (Settembre) o la Ventura Beach Marathon, una gara podistica che parte proprio dal Pier. Si tiene ogni Settembre e si conclude con un party finale. Infine, molte spiagge godono di parcheggio gratuito e accesso agli animali. Immancabili anche i negozi che noleggiano tavole da surf o mute per il kitesurf ma ricordate che queste non sono spiagge attrezzate come quelle italiane.

 

COSE DA FARE E DA VEDERE

La Missione di Ventura, foto di Gloria

La Missione di Ventura, foto di Gloria

Ogni sabato al Ventura Harbor Village (dove si salpa per le isole Channells) trovate il mercato del pesce fresco aperto dalla prima mattina. Se preferite le ostriche a gamberoni e merluzzi dovete andate a State Beach Park e più precisamente al famoso Jolly Oyste (chiosco di cucina di mare) su Grand Ave. Come vedete molto del turismo di Ventura è incentrato sulla vicinanza al mare ma imperdibile è sicuramente la Missione (Main St), simbolo cittadino, che vi mostrerà le origini coloniali spagnole di Ventura. E’ aperta tutti i giorni e, una volta usciti, potete passeggiare su Main St (Downtown) che è piena di negozi vintage, negozio di dischi e strumenti musicali e catene di abbigliamento Downtown è ricca anche di laboratori e gioiellerie etnici. Divertente anche lo storico negozio di caramelle Rocket Frizz (315 Main St): andateci se avete dei bambini

Grady's Record Refuge ventura

Grady’s Record Refuge ventura

Infine, ma non per questo meno importante, sbirciate il cartellone del famoso Majestic Ventura Theatre (Chestnut St) che offre ogni settimana musica di qualità e fate il pieno di vinili da Grady’s Record Refuge su Main St dove organizzano anche set di musica acustica live!

Vedete, non è poi così male Ventura 😉

————————————–

Cerca piuì informazioni sul sito della contea di Ventura!

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0

Author: Gloria Annovi

Giornalista pubblicista. Adoro cucinare ascoltando John Coltrane, colleziono cappelli e ho un debole per la decade degli anni Sessanta e Settanta, a cui mi ispiro nell’abbigliamento. Già speaker radiofonica, mi dedico alla musica e alla scrittura da diversi anni. La mia valigia? Grande e 'tappezzata' da adesivi rock

Share This Post On