Peggy Sue’s, il diner 50s per gli amanti del Rock’n’Roll

Pinterest

Quando sogno di volare sull’Isola che non c’è di Peter Pan, la immagino come un mondo dalle sfumature color pastello, dove al posto degli alberi ci sono gigantesche note musicali e, al posto delle case, dei piccoli jukebox, che permettono di ascoltare vecchi classici senza tempo a qualsiasi ora del giorno o della notte. Un mondo fatto da strade costruite con dolci e giocattoli, un’isola dove animali immaginari sono i guardiani di un mondo senza tempo.

Peggy Sue’s, tipico diner anni Cinquanta che si trova a Yermo (California), è quanto di più simile a tutto ciò.

L'entrata foto di GLoria

L’entrata foto di GLoria

Lo trovate su Ghost Town Road, una strada polverosa costola della Interstate 15, che porta dritto al paese dei balocchi, Las Vegas. E’ impossibile non notare questa tavola calda, perchè ha la facciata principale che sembra un vero e proprio jukebox degli anni Cinquanta. 

Foto di Gloria

Foto di Gloria

Costruito nel 1954, utilizzando le traversine dismesse dalla vicina ferrovia Union Pacific, il diner venne poi riaperto nel 1987 da un ex attrice, Peggy, insieme al marito Champ. Loro l’idea di rendere questo posto un tipico Diner dal mood vintage. L’arredamento è infatti un omaggio agli anni Cinquanta, dove la fanno da padrona il colore del rosa e tantissime memorabilia originali.

Omaggio al film Blue's Brothers

Omaggio al film The Blues Brothers

diner sue

Da piccola tavola calda con cucina tipica americana (iniziarono con le ricette della nonna e una sola saletta), Peggy Sue’s  si è trasformato in un vero e proprio acchiappaturisti. E’ rimasta la sala del fast-food, con cucina a vista, cameriere vestite con camiciette 50s e piccoli jukebox usati come segnaposti sui tavoli, ma le sedute si sono triplicate e nel tempo sono arrivate altre due sale per gli ospiti,  un negozio che rivende souvenir a tema e poi, un bar con rivendita di dolci, sandwiches, gelati e frullati. La prima impressione che ho avuto entrando al bar è stata quella di essere catapultata nel film Happy Days.

Il bar Foto di Gloria

Il bar Foto di Gloria

Il cibo che servono al ristorante è discreto, nessuna rivisitazione ma classici hotdog, club sandwich, insalate, patatine, anelli di cipolla, ali di pollo, nachos e bibite a tema come la pink lemonade, coca cola alla vaniglia o milkshakes alle fragole, perchè il rosa-già lo abbiamo detto- è un pò il vero padrone di casa.

Il ristorante, foto di Gloria

Il ristorante, foto di Gloria

Nell’America borghese di fine anni Cinquanta erano infatti le donne le vere reginette della casa e Peggy è stata sicuramente un’ottima padrona. Donna audace e fuori dalle righe aumentò l’incasso anche grazie alle sue bizzarre trovate, come quella di creare un Diner-saur Park nel giardino dietro al locale.

Il parco con i finti dinosauri, foto di Gloria

Il parco con i finti dinosauri, foto di Gloria

dinosauri peggy

Foto di Gloria

Come vi ho detto, più che in un locale, qui sembra di essere arrivati nel paese dell’Isola che non c’è, un posto fantastico e fuori dal tempo, dove potreste trovare dei giganteschi dinosauri in stile Cabazon tra le acque di un placido laghetto abitato da oche e anatre. Il giardino è infatti stato trasformato in una sorta di set hollywoodiano, munito di palco per live e gazebo per le feste, una gioia per gradi e piccini. Peggy sue’s Diner è davvero un posto da visitare, perchè non capita tutti i giorni di trovare caramelle e gomme americane nel piattino del conto 😉

————————————–

Peggy Sue’s 50s Diner

35654 Yermo Rd, Yermo, California (USA)

Per  orari, prezzi e altre info visita il sito

 

 
 

 

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Author: Gloria Annovi

Giornalista pubblicista. Adora cucinare ascoltando John Coltrane, colleziona cappelli e ha un debole per la decade ’60-’70, a cui si ispira nell’abbigliamento. Già speaker radiofonica, si dedica alla musica e alla scrittura da diversi anni. La sua valigia? Grande e 'tappezzata' da adesivi rock

Share This Post On
468 ad
Email
Print