Bologna: tra mostre e vinili alla Ono Arte

Pinterest

Bologna è una piccola capitale della cultura e della buona gastronomia dove è un piacere perdersi tra suggestivi scorci e gallerie d’arte. Poco distante da Piazza Maggiore, in Via Santa Margherita (a cui si accede imboccando Piazza de Celestini, famosa per la casa-museo a Lucio Dalla) si trova anche la piccola ma interessante Ono Arte Contemporanea, un ibrido tra una galleria d’arte, un negozio di dischi e un bookshop.

La prima sala open space, foto Gloria

La prima sala open space, foto Gloria

L’ingresso è gratutito e lo spazio si snoda su tre piani: un open space espositivo -con tanto di bar a disposizione dei visitatori- un soppalco adibito a negozio di dischi (Background Shop), gadgets e libri ed infine un piano interrato che offre mostre gratuite quasi ogni mese.

Alcuni libri in vendita, foto di Gloria

Alcuni libri in vendita, foto di Gloria

Il pubblico ha accolto favorevolmente le iniziative, soprattutto nei week-end, quando la Ono diventa luogo di ritrovo, grazie all’appuntamento fisso della colazione e poi dell’aperitivo. Le mostre sono prevalentemente di fotografia e incentrate su musica, cinema o moda, ma lasciano spazio anche ai focus sulle icone contemporanee (da Marilyn Monroe a Madonna). Numerosi anche gli eventi collaterali organizzati durante tutto l’anno: presentazioni di libri, proiezioni e conferenze, organizzate dentro ai locali della libreria o del vinyl shop. 

Foto di Gloria, Il book shop

Foto di Gloria, Il book shop

Il Bookshop della ONO si occupa prevalentemente di editoria straniera con sezioni monotematiche legate alle mostre in corso e a quelle passate, ma in vendita ci sono anche libri di saggistica e fanzine. L’ambiente, che strizza l’occhio alle tendenze internazionali, è curato nei minimi particolari e allestito con gusto. Ma se vi aspettate una galleria d’arte più tradizionale potreste rimanere forse “delusi”… visto che lo spazio è principalmente dedicato alla commercializzazione dei prodotti. A nostro parere l’allestimento nello spazio “record-shop” risulta forse un po’ caotico, vista la compresenza delle opere esposte, almeno per chi non ama essere disturbato nel rituale dell’acquisto di un disco.

Spazio dischi, foto di Gloria

Spazio dischi, foto di Gloria

I prezzi dei vinili (nuovi e usati) sono mediamente alti (ma ricordimoci che l’ingresso è gratuito), come del resto tutto il merchandising. Nonostante ciò siamo riusciti (come sempre) a trovare qualche buon affare, come il vinile di “Humbug” degli Artic Monkeys a 17 euro, un prezzo onesto.

Dalla mostra dedicata a Madonna

Dalla mostra dedicata a Madonna

Parlando invece di esposizioni, noi abbiamo assistito a quella fotografica dedicata a David Bowie ma anche in questo caso i prezzi delle foto (in gran parte già viste, seppur belle) erano un po’ troppo impegnativi per le nostre tasche. Abbiamo invece apprezzato la mostra situata al piano inferiore e dedicata al regista Stanley Kubrick, decisamente più ricca di pezzi, alcuni dei quali mai visti, che ritraevano il giovane genietto alle prese con i suoi capolavori più noti (Arancia Meccanica e 2001 Odissea nello Spazio).

Lo spazio sotterraneo, foto di Gloria

Lo spazio sotterraneo, foto di Gloria

In passato la Ono ha ospitato anche mostre dedicate a Ian Curtis, Oasis, Bob Dylan e Nirvana. Se capitate a Bologna è comunque consigliata una visita, anche solo per passare una mezz’ora tra gli sguardi delle icone che hanno fatto la storia della musica internazionale.

———————————————–

ONO ARTE CONTEMPORANEA

Via Santa Margherita, 10 
40123 Bologna – Italy 
tel/fax +39 051.262465

ORARI:

martedì – giovedì 10 – 13 e 15 – 20
venerdì e sabato 10 – 13 e 15 – 21
Domenica 16-20
Lunedì chiuso

La pagina FB è sempre aggiornata!

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Gloria Annovi

Author: Gloria Annovi

Giornalista pubblicista. Adora cucinare ascoltando John Coltrane, colleziona cappelli e ha un debole per la decade ’60-’70, a cui si ispira nell’abbigliamento. Già speaker radiofonica, si dedica alla musica e alla scrittura da diversi anni. La sua valigia? Grande e 'tappezzata' da adesivi rock

Share This Post On
468 ad

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Email
Print