Pernottare a Shoreditch, i nostri consigli

Pinterest

Un tempo zona malfamata e covo di artisti squattrinati, Shoreditch era davvero l’ultimo posto in cui vi avremmo consigliato di alloggiare prima del 2000. Ma da qualche anno la zona Est di Londra (East London) si sta prendendo la sua rivincita, complice, una forte riqualificazione che ha portato tantissimi giovani a vivacizzare il quartiere con attività commerciali, locali trendy ed esclusivi loft.

Basta citare lo storico mercatino di Brik Lane, le coloratissime opere di street art, i locali trendy di Hoxton Square o i profumi di cucina etnica che arrivano all’angolo con Algade per convincerci a tornare, ancora una volta, ad alloggiare in questo quartiere tanto underground quanto cool di Londra. Di seguito vi suggerisco due proposte per alloggiare in zona Shoreditch , che si aggiungono al già citato Ace Hotel, rigorosamente testate da noi di Musicpostcards. Le valutazioni sono state fatte in base a questi indicatori: posizione, prezzo, pulizia, confort, design e colazione :)

Qbic Hotel

La hall foto credit Qbic Hotel

La hall foto credit Qbic Hotel

Ho desiderato tantissimo alloggiarvi, soprattutto perchè nella hall organizzano sempre live acustici :) che figata!  Mi aveva sempre incuriosito e finalmente, a febbraio, ho deciso di investire e prenotare. Oggi posso assicurarvi che non ne sono rimasta delusa. Il Qbic Hotel è una nuovissima costruzione che si trova a pochi passi dalla fermata della metro di Whitechapel ed Algade East. Vicinissimo a Brik Lane l’Hotel offre 3 tipologie di soggiorno: la Smart Room (camera senza finestre e letto matrimoniale), la Cosy Room (camera più spaziosa della Smart) e infine la Fun Room (più spaziosa e munita di finestre). I prezzi partono dalle 140 sterline a notte per una camera ‘base’ e salgono sino alle 180 sterline a seconda della stagione. Noi abbiamo dormito in una camera Smart e posso assicurarvi che non ho sofferto di claustrofobia, nonostante l’assenza di finestre.

La divertente carta da parati, l’arredamento moderno e minimale, il comodissimo materasso anallergico, la tv a schermo piatto mi hanno distolto da ogni pensiero (complice anche la stanchezza del viaggio). Gli spazi sono sfruttati al meglio, secondo un progetto che concepisce ogni camera come una sorta di capsula fatta da cubi che si sovrappongono in modo geniale.

Marco in ascensore

Marco in ascensore

Il bagno si trovava dietro al letto, chiuso appunto all’interno di un cubo e ogni stanza è dotata di una doccia con getto a pioggia e tecnologia per il risparmio idrico; specchio antiappannamento e set di cortesia con prodotti biologici (buonissimi davvero). Al posto del classino tea corner il QBic mette a disposizone dei clienti una macchinetta del caffè ad ogni piano (4 piani in tutto) che eroga 24 ore su 24 bevande calde gratis

La Smart Room, foto credit QBic Hotel

La Smart Room, foto credit QBic Hotel

Tutto il resto è a pagamento, come la colazione servita nella bellissima hall al piano terra, dove si trova anche il ristorante Parts & Labour (un pò caruccio ma ottime proposte, anche per vegetariani).  Tranquilli, la zona pullula di proposte gastronomiche interessanti e girato l’angolo eccovi tra i ristoranti multietnici di Brik Lane. Ottima posizione, hotel ben collegato a mezzi pubblici. Se vi dovete spostare di notte lo staff vi potrà prenotare un taxi a loro convenzionato (la metro ad un certo orario chiude). Pulizia impeccabile e gradevole design. Consigliato

—————————

Q Bic Hotel

42 Adler Street, Tower Hamlets, Londra

Zona tranquilla ma come abbiamo già detto multietnica

Camera smart da 130 sterline a notte

 

Z HOTEL

La facciata dello Z foto di Gloria

La facciata dello Z foto di Gloria

Decisamente più economica rispetto al QBic la catena dello Z Hotel, che vede altre due sedi ubicate tra le centralissime Victoria e Picadilly. L’hotel di Shoreditch è stato ricavato da una riqualificazione di un antico palazzo che si affaccia su Oxton Square.

Foto by Tripadvisor

Foto by Tripadvisor

Ma passiamo alle camere: la nostra era davvero piccolissima, minuscola se proprio debbo essere onesta, per andare al bagno (praticamente a vista) dovevo scavalcare Marco. Non so se fosse dovuto al fatto che avevo prenotato con un offerta di booking… Comodissimo però il letto e pulitissima la camera, peccato che la tv fosse stata appesa sulla porta, che era messa in senso contrario rispetto al nostro letto. Sono consapevole che a Londra le camere degli hotel sono spesso minuscole ma qui non c’era proprio lo spazio per appoggiare le valigie. In compenso c’erano coffe-corner, wifi e al piano terra dell’hotel siamo stati accolti dallo staff con un aperitivo di benvenuto. Di questo hotel ho comunque apprezzato l’arredamento moderno e di design, la professionalità dello staff e la colazione.

image

Delizioso buffet

Nel soggiorno sono compresi caffè/tea e poi una pasta. Ma pagando un supplemento si può scegliere anche l’opzione full english breakfast dolce o salata.

Ls nostra colazione

Ls nostra colazione

Ultimo punto a favore dell’hotel: la posizione! Comodo alla fermata della metro e dei bus si trova vicino a locali carini tra cui… l’imperdibile Nightjar (di fronte), noto cocktail bar dove ogni sera propongono musica jazz dal vivo. Ma meglio prenotarsi sul sito del club perchè è sempre pieno. La vicinanza dello Z a questo esclusivo club pone un punto a suo favore, che si aggiunge ai nostri 67 euro di spesa per una notte. Niente male considerato che a Londra le camere piccole e low cost sono spesso sporche e tappezzate da moquette datata.

——————-

Z Hotel

136-144 City Road, Islington, Londra

Lo Z Cafè è aperto a tutti

 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Gloria Annovi

Author: Gloria Annovi

Giornalista pubblicista. Adora cucinare ascoltando John Coltrane, colleziona cappelli e ha un debole per la decade ’60-’70, a cui si ispira nell’abbigliamento. Già speaker radiofonica, si dedica alla musica e alla scrittura da diversi anni. La sua valigia? Grande e 'tappezzata' da adesivi rock

Share This Post On
468 ad

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Email
Print