Festival Beat Salsomaggiore: tutti i nostri consigli

Pinterest

Celebrata in tutto il mondo come la capitale della bellezza italiana-con ben 40 edizioni del concorso di Miss Italia alle spalle- Salsomaggiore Terme è da anni anche fucina per la musica Beat. Dal 2007 questa bella cittadina termale è infatti sede del divertente Festival Beat, manifestazione nata nel 1993 a Castelsangiovanni (Piacenza), per volere di Attilio Fellegara, ex-batterista di Hermits e Rookies.

Beat Festival Salso, 2016 Foto di Gloria Annovi

Beat Festival Salso, 2016 Foto di Gloria Annovi

Anche noi abbiamo preso parte ad un’ edizione e ho cercato di sintetizzare le informazioni più utili per chi arriva da fuori provincia. Io e Marco, anche se abitiamo non molto lontano da Salsomaggiore, abbiamo preso questo festival come l’occasione per fare un week-end in musica e scoprire la città da un punto di vista alternativo 😉

INAUGURAZIONE FESTIVAL

Uno scatto dalla pagina FB dell'evento

Mad Beatle Boots Race! Uno scatto dalla pagina FB dell’evento

Il festival dura sempre 4/5 giorni e porta in città live, aperitivi musicali, incontri, party in piscina e l’annuale quanto immancabile Mad Beatle Boots Race, una spiritosa corsa che deve essere fatta con “stivaletti” alla Beatles! Purtroppo per noi, la corsa cade sempre di giovedì o venerdì pomeriggio e se gli impegni lavorativi impediscono di parteciparvi, bhè, è un vero peccato, poichè resta un pò l’inaugurazione ufficiale del Festival. I ‘concorrenti’ arrivano vestiti in modi eccentrici e la partenza è sempre al Mad Cafè (Viale Romagnosi 5, Salsomaggiore Terme), un bar che si trova nel viale principale di Salso, a pochi passi dalle piscine. Ai partecipani è richiesto di presentarsi 30 minuti prima della partenza (ore 18 circa), per compilare un modulo e al vincitore di solito è dato un buono sconto per l’acquisto di nuovi stivaletti Chelsea in uno shop locale. Il tratto percorso va da Largo Roma e attraversa Piazza della Libertà con arrivo in Viale Romagnosi. Sarà più o meno 1 km di corsa, ma con l’afa e qualche birra di troppo i partecipanti arrivano sempre paonazzi :)

Al Mad Cafè si trova anche l’info point dell’evento!

PROPOSTE MUSICALI DOVE E QUANDO?

Rolando Bruno, foto di Serena Groppelli dal FB dell'evento

Rolando Bruno, foto di Serena Groppelli dal FB dell’evento

Il festival si svolge in diverse location della città, comprese tra il centro storico e il main stage, ubicato presso l’Arena di Ponte Ghiara. C’è un bus navetta che parte davanti alle piscine Leoni e che passa ogni 45 minuti circa, ma se avete l’auto si impiegano pochi minuti per raggiungere l’area verde dove si svolgono i grandi concerti serali (con parcheggio custodito). Gli aperitivi animati da DJ si svolgono invece tutte le sere tra Cafè Desiree (Largo Roma), Piscina Leoni (Viale Del Lavoro, 2), Devil’s Den Pub (Viale Patrioti) e ovviamente il Mad Cafè (Viale Romagnosi 5).

Vinili. Foto di Gloria Annovi

Vinili. Foto di Gloria Annovi

Personalmente mi aspettavo di trovare una città più vivace durante il festival, mentre ho appreso con dispiacere che negli ultimi anni le cittadine termali parmensi hanno sofferto di una forte crisi del turismo e, anche se qualche appassionato arriva vestito di tutto punto, con capelli ingellati, basette e abiti in stile moods, certo il clima di festa non è paragonabile a quello di Senigallia (ormai fin troppo caotica). La cosa che ho apprezzato è comunque la grande passione degli organizzatori, che accolgono il pubblico con calore e con un’ottima proposta musicale. Nel 2016 abbiamo visto in concerto: i losangelini Allah-Las (bravissimi!), The Stroller, definiti pionieri del garage-revival e ancora, The Nomads, band culto per gli amanti del garage-punk. L’arena che ospita i live è un polmone verde appena fuori Salso, che di sera permette di rinfrescarsi dall’afa estiva. Banchetti con abiti e accessori vintage, mercato del disco/vinile, punti gastronomici e maxi schermo con sedute sono a disposizione del pubblico.

Abiti vintage al Beat Festival

Abiti vintage al Beat Festival

Il festival è un omaggio agli anni Sessanta e alla musica Beat in tutte le sue declinazioni, che si può assaporare all’aria aperta senza lo stress dei maxi eventi. Il biglietto d’ingresso costa invece 15 euro a serata (circa).

TANTI EVENTI IN CITTA’

Il nostro soggiorno in piscina tra musicisti e rocker, foto di Gloria

Il nostro soggiorno in piscina tra musicisti e rocker

Altra cosa che abbiao amato sono gli eventi che tutto il giorno intrattengono i giovani. A partire da quelli organizzati in piscina, dove puoi incontrare i musicisti nei loro momenti di svago. Ritagliando i buoni che vengono allegati al programma si ha uno sconto, non solo per le piscine Leoni, ma anche per il centro termale Baistrocchi, mentre resta imperdibile una foto o un trattamento presso lo storico centro Terme Berzieri (Piazza Berzieri), che è un pò il monumento simbolo della città. Adoro lo stile liberty di questa costruzione considerata un esempio unico di Art déco termale in Italia.

Terme Berzieri, foto di Gloria

Terme Berzieri, foto di Gloria

Lo stabilimento termale ospita al suo interno sia un centro benessere che l’Istituto chimico, con officina farmaceutica e cosmetica annessa.

 

DOVE ALLOGGIARE E MANGIARE

Foto di Serena Groppelli dal FB dell'evento

Foto di Serena Groppelli dal FB dell’evento

Sorrido nel dirvelo, ma il nostro Hotel si chiamava proprio come me, Gloria :) Alloggio comodo per chi arriva in occasione del festival, economico e pulito, è un classico hotel anni Sessanta che si trova in Viale Romagnosi, vicino al Mad Cafè. L’unica pecca è che manca di aria condizionata ma la colazione continentale (dolce-salato) a buffet è inclusa e comunque siete a due passi dal centro. Parcheggio interno (piccolo) e spesa per una notte 50 euro per una doppia. Sconsiglio di soggiornare nella vicina Tabiano (per risparmiare), oggi città fantasma e un tempo meta di turismo termale. Se avete l’opportunità di spendere qualcosa di più consiglio il centralissimo Gran Hotel Regina (60 euro per una doppia), gioiellino in stile liberty che si trova accanto alle Teme o ancora, il nuovissimo Grand Hotel Salsomaggiore (fresco di restyle) ricavato da una vecchia costruzione liberty (costo per una doppia a notte 110 euro). I prezzi per dormire a Salsomaggiore non sono certo elevati e alcune strutture offrono convenzioni con il Beat Festival, come l’Hotel Gloria (che ci ha munito anche di cartina e programma all’arrivo). Arrivate affamati prima dei live? Nienet paura, in centro ci sono diverse pizzerie e ristoranti in cui poter cenare. Ma io vi consiglio di farlo all’interno dell’area del Festiva di Ponte Ghiara, che offre stand con specialità tipiche, piatti vegetariani e stuzzichini. Possibilità di sedersi e ascoltare la musica insieme a turisti stranieri.

Se non siete emiliani vi consiglio di assaggiare i salumi di Parma con torta fritta e tortelli alle erbe, entrambi classici della nostra cucina.

FUORI CITTA’

Salsomaggiore Terme Foto di Gloria

Salsomaggiore Terme Foto di Gloria

Salsomaggiore ospita diversi eventi durante l’estate e anche la provincia è piena di occasioni per godersi musica, cibo e arte. Noi abbiamo approfittao di questo festival musicale per omaggiare la lapide dell’indimenticabile Demetrio Stratos, voce degli AREA. Il cimitero si trova a Scipione, a meno di 10 minuti di auto dal centro di Salsomaggiore Terme. Solitamente nel mese di luglio, proprio qui a Scipione Castello si tiene un Memorial omaggio a Demetrio Stratos, una delle voci più belle e innovative della musica occidentale. Altra tappa che voglio consigliarvi è il misterioso Labirinto della Masone, opera nata da un’idea di Franco Maria Ricci, che dal 2016 ospita eventi culturali durante tutto l’anno. Il parco culturale costruito a Masone, località nei pressi di Fontanellato (PR), è aperto tutti i giorni, inclusi i festivi. Al suo interno troverete il labirinto di bambù, le collezioni di Franco Maria Ricci, mostre, eventi e un punto ristorazione by Spigaroli.

Non mi resta che augurarvi… buon Beat Festival!

—————————————

Sfoglia il programma del Beat Festival

Data: Giugno Luglio

Location: Salsomaggiore Terme

Concerti a pagamento e non a partire da 15 euro

Visita il sito della città di Salsomaggiore

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Gloria Annovi

Author: Gloria Annovi

Giornalista pubblicista. Adora cucinare ascoltando John Coltrane, colleziona cappelli e ha un debole per la decade ’60-’70, a cui si ispira nell’abbigliamento. Già speaker radiofonica, si dedica alla musica e alla scrittura da diversi anni. La sua valigia? Grande e 'tappezzata' da adesivi rock

Share This Post On
468 ad

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Email
Print